Ho Cercato Parole

Ho cercato parole nella tenue foschia che veste i declivi d’estate, dalla cima di un monte che sovrasta ogni landa sin oltre all’orizzonte sfocato.
Ho cercato parole nell’immensità che mi rapisce l’anima, che mi ruba il respiro affannato, che mi colma d’incanto e stupore per ripagare la strada battuta, per rendere infinito il fiato speso sulla salita.
Ho cercato parole dal trono del cielo, dalla vetta del dorsale che domina le valli.
Le ho cercate nell’oro del sole calante, che allunga le ombre dei fiori di prato, del destriero a riposo e della penna danzante.
Ho cercato parole nell’occidente bianco, sfumato dal fuoco del giorno che muore, dall’ultima luce che mi apre la via.
Nella brezza che muove, nelle foglie frementi, nel canto perpetuo delle cicale e nel lamento del falco che fluttua leggiadro al cospetto d’una luna precoce, ancora, ho cercato parole.
Nel silenzio che scende al di là del tempo, quando tacciono le voci dell’ultimo evo.
Nella fuga dell’anima in beata illusione, d’essere ancora in terra natale.
Ed in una ciocca baciata dal cielo incendiato, che ricade su nere tracce imprigionanti l’anima, ho cercato memorie.
Così nelle memorie di lievi dettagli, ombre ed echi di una vita che fu, ho trovato parole non dette.

E. Edhilyen

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Arandur
    Lug 09, 2011 @ 16:35:56

    Il miglior testo sulla tua personale ricerca artistica. Davvero ben fatto, Estel! 😀
    Un bacino!! :-*

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...