Un Anno Insieme

 

Dedicato al mio cavallo Conan, ad un anno dal nostro incontro.

 

E’ un po’ come quando si percorre una strada, un passo dopo l’altro, lentamente. Si salgono dure salite e si scivola in piacevoli discese, si cammina piano su sentieri erbosi e talvolta si corre sulla pietra che scotta. Gioie e dolori, alla fine, convogliano verso un’unica meta. Hai messo in conto di ridere e di piangere, prima di intraprendere il viaggio, ed hai deciso che ogni lacrima sarebbe stata ben spesa. Perché ad ogni costo vuoi raggiungere quel luogo che rimiri in lontananza ormai da molto tempo, disegnando sogni e chimere a partire dai suoi profili. Era un luogo ch’era sempre all’orizzonte, ti sembrava di poterlo toccare con un dito, eppure irraggiungibile. Laggiù, si stagliava contro al cielo azzurro su cui dipingevi illusioni e speranze, e svaniva ogni sera inghiottito dall’ombra. Ma per te non esisteva notte, perché una stella bastava per dar luce ai desideri.
Quanto era ingenuo?
Ma adesso sei qui, proprio in quel posto. Un posto di roccia e cristallo, fragile ma indistruttibile. Qui giace ogni cosa, qui si schiudono i sogni sbocciati. Fra la delicatezza di un petalo, talvolta, compare una spina. Ancora una volta, hai deciso che ogni goccia di sangue sarebbe valsa la meta.
Io vivo qui. In un luogo di pace e silenzio, di male e fatica, di speme e di attesa, di ombre ed incertezze, di cammino, cammino ed ancora cammino.
Oggi, però, mi sono fermata s’un’altura ed ho osservato la strada percorsa. In una piccola pausa, ho guardato la via da cui sono venuta. Ho rivisto ogni cosa, percorrendo ogni curva, ogni salita, discesa e pianura solcata in quest’anno di viaggio. Ho ritrovato le emozioni che ho lasciato lungo il sentiero, ho riscoperto le ceneri delle illusioni che ancora svolazzano nel vento, ho ritrovato i semi delle speranze che coltivavo.
Ho sorriso, perché fra i miei palmi ho trovato di più.
Ho trovato ogni cosa. Ho trovato Me. Ho trovato Noi.

E. Edhilyen

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Arandur
    Ago 20, 2011 @ 13:38:35

    E’ davvero un legame particolare quello che unisce te a Conan.
    Sembri così simile a lui, e lui a te, che forse è proprio per questo che il destino ha deciso (se questo è stato) che le vostre strade si congiungessero.

    Di tutt’altro tenore, invece, l’altro testo, quello sconvolgente… 😀

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...