La Danza dell’Infinito

Il fiato degli Angeli carezza le valli in un tocco sfuggente, vibrano adagio le frasche pervase di foglie che tremano in sussulti di musica. Disegnando le armonie sul firmamento, laddove sbocciano le stelle come note su spartito, si delineano in un canto le tracce del destino di cui un solo fiato ne può deviar la rotta, come nave che scivola fra la spuma delle nuvole la cui vela freme al respiro degli Angeli.
Si ergono gli alberi alla volta degli astri, sfiorandoli coi rami che gemono un’ode immortale, come una danza che li onora nell’eterno venerando l’infinito scritto e intriso nel candido bagliore. L’infinito che muove i cicli, solleva i mari e schiude le gemme, mentre la Luna Regina volteggia intorno al mondo come madre che veglia sui figli, custodendo nel pallido volto il barlume d’eterna speranza, riversando l’essenza di vergine luce sulle lande a riposo. Scivolano le ombre sulle tele verdeggianti, che mormorano lievi i segreti della notte, lambite dal volo di creature silenti e dal canto solingo dell’anime antiche la cui voce risuona nell’eco del vento, nella voce di un usignolo, nel battito d’ali di una farfalla la cui eterna vita si spegne in un giorno, in un singolo passo di danza.

E. Edhilyen

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Arandur
    Apr 12, 2012 @ 12:52:09

    Un viaggio intorno alla Luna, e, intorno nella notte, le piume di Angeli che cadono.
    Ho questa vivida immagine nella mente 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...