Il Pianto nella Pioggia

Il canto delle rondini annunciava Primavera, ma poi la neve è scesa, di nuovo, inattesa.
Ed ora il cielo piange, dall’ultimo tramonto in cui si è sciolto il Sole, smorzato dalle nebbie che rivestono le valli di un velo fluttuante che piano danza vago, lambendo le distanze in cui echeggia il mio pensiero.
Scivola sul corpo mio tremante la pioggia in una gelida carezza, sull’anima che trema cercando il tuo calore in un singolo battito di cuore.
Dolce è la speranza e amaro è questo coro, un coro di sussurri che scroscia nella mente come rivoli parlanti che schiudono emozioni, emozioni che si librano nella coltre delle stille.
Ridendo in questo pianto, il mio volto volgo in alto.
Freme l’anima sotto all’umida pelle, lacrime di spirito o lacrime di cielo?

E. Edhilyen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...