Occhi di Cielo

Mi sono chiesta come sia possibile descrivere l’indescrivibile e raccontare l’inenarrabile, e infine ho scelto di farlo attraverso poche e semplici parole.

Ho cercato i tuoi occhi nell’azzurro del cielo, ma era troppo pallido.
Fra le scaglie turchesi del pino argenteo, scorreva il mio sguardo in cerca del tuo. Come riflesso lontano di perpetua memoria, che sorge specchiando l’eterno racchiuso in due gemme di terso cobalto.
Vedo il mio volto, dipinto nel lontano ricordo dei tuoi occhi remoti, stille brillanti e profonde come l’abisso che geme nel ventre del mondo, come la pelle del mare vestita di bianche faville.
Coltre ridente di stelle gagliarde riverse nel limpido cielo in cui sono annegata, affondando dentro di te, giacendo nel grembo del mare, nell’eterno amplesso dell’anima.
C’è un lembo di te in ogni scaglia di cielo, nel perfetto connubio fra il Sole ed il blu, nel vespro di vergini Estati.

E. Edhilyen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...