Echi Danzanti

Danzandoti,
fiamma di arcana visione,
madre di ceneri sparse nel fiato ch’oscilla spirando passione,
cullando le tele intessute di brina che vestono gli archi
dai rami ritorti,
soffitto di echi scalfiti sul tempo,
riflessi ghermienti la via dei miei passi,
fila d’eterea rugiada a riposo sull’aura del tempo.
Danzandoti,
fuoco di eterno imbrunire,
fonte di braci restanti a brillare nelle tormente
di lacrime mute,
anfratto di tenebra a lungo solingo
ove giace un bocciolo che s’apre alle soglie d’Inverno,
ove neve riveste le lande ed il ghiaccio morde la pietra,
gioiello di gelo che ruba il bagliore
d’un lume che muore a ridosso dell’alba.
Danzandoti,
ombra elusiva che muove in sussurri,
dentro allo sguardo che avvampa nei cieli
in coltri di stelle nascenti,
novizie sorelle che ridono piano oltre al nero,
laddove le voci degli astri e dei soli
si fondono in cuor d’assordanti silenzi.

E.Edhilyen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...