I Cori del Cielo

Il mio canto si è aperto sul confine dell’eterno, vibrando in una musica soffocata dalle nubi ed espansa in sordi echi nelle vastità del cielo. Il vento ha accompagnato il disegno d’armonia, tracciato fra le stelle come note su spartito, al nascere a rilento della semioscura Luna dal grembo d’orizzonte, come giglio schiuso in seno alla notte madreterna. Fresco è il chiaro alone che stinge l’universo, al rimirar l’incanto su cui musica dipingo, giocando con le brezze ad intrecciare suoni nel tessere la musica che il mondo non ascolta. Spiriti fratelli che sotto gli astri volano si uniscono al richiamo del mio volerli accanto, danzano le nuvole sotto i nostri sguardi nell’avvolgere la Terra come in una coltre, e vibra nell’essenza la voce mia dispersa sulla scia delle correnti che scenderanno a te, portando in un bisbiglio di foglie tremolanti il tuono silenzioso del canto mio mai spento.

E. Edhilyen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...