All’Eterno

Sottofondo d’armonia alle ore di silenzio,
odo la tua voce in sospiri di segreti
svelanti in un sussurro alle frementi fronde
quel tocco inenarrabile che mi lambisce il cuore.

Malia delle correnti dei cieli fiammeggianti
e dei ruggenti mari sull’orlo della Terra,
ascolterò il tuo canto invadere l’immenso
perché sia l’universo racchiuso in seno a me.

Ti sento crepitare come il primo Sol nascente
in grembo al cielo vergine che partorì la vita,
ti sento trasportare l’aroma dei millenni
di cui la Terra beve l’ininterrotto pianto.

Resto immota e immemore dinanzi al tuo mistero
che scivola nascosto al di sopra di ogni coro,
ne odo il bisbigliare attraverso il grande caos
ch’accompagna il mondo nell’indistinta danza.

Carezzo nei pensieri la verità che porti
e sento dentro il cuore germogliar la speme
dei semi che hai lasciato in uno svelto soffio
ch’è nato con il tutto, e morto con il nulla.

E. Oriel

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...